VivaMalta - The Free Speech Forum - Recent Posts

Welcome, Guest. Please login or register.
August 22, 2017, 11:24:30 AM

Home Help Search Login Register
+  VivaMalta - The Free Speech Forum
|-+  Recent Posts

Recent Posts

Pages: [1] 2 3 ... 10
1
European Union / Re: DEFEND EUROPE
« Last post by IMPERIUM on Today at 10:39:22 AM »
https://www.facebook.com/groups/374854512664893/


 Stephen Florian
1 hr
BREAKING NEWS !!!
MORE VITAL SUPPLIES AND LOTS OF DRINKING WATER HAVE JUST LANDED ON THE C-STAR. MPM OFFICERS ARE ON BOARD. MISSION ACCOMPLISHED. THANK YOU ALL FOR YOUR OVERWHELMING RESPONSE AND FOR CONTRIBUTING TO THIS SUCCESS !

View photos.

-----


MPM are the real Nationalists - unlike those Christian Hypocrites, who backed the Squalid Socialists in their despicable refusal to give water to Defend Europe.
Defend Europe: Patriots who are defending Europe and Malta.
WELL DONE MPM!



00508
The Golden Dawn
Imperium
2
History / Re: Racial Facts of The Old European Civilisations
« Last post by IMPERIUM on August 21, 2017, 09:34:16 PM »
http://www.ereticamente.net/2017/08/religione-e-iniziazione-culto-e-rito-i-due-magisteri-del-sacro-luca-valentini.html


Religione e Iniziazione, Culto e Rito: i due magisteri del Sacro – Luca Valentini

“Il religioso e il discepolo in magia cercano tutti due la conoscenza del mondo divino,

il primo passivamente mettendo in pratica i precetti religiosi,

il secondo attivamente tentando di forzare la natura umana

ad entrare nel mondo invisibile per scoprire le leggi

e servirsene come padrone per la conquista delle podestà divine…

… La santità si ottiene, la magia si conquista”

(Giuliano Kremmerz, “Il Mondo Secreto”, n°1, gennaio 1898, pag.12-13, nota 2 )


Reputiamo in questa circostanza di notevole importanza ritornare su alcuni argomenti che spesso, nell’ambito del dibattito e degli approfondimenti tradizionalistici, hanno causato non pochi ed effimeri fraintendimenti, non fosse altro che alcune locuzioni dovrebbero essere ormai assunte con una comune ed accettata significazione, ma così purtroppo non è. La dottrina, così come insegnato dai maggiori pensatori della Sophia Perennis, così le fonti ed i classici delle più diverse forme tradizionali, infatti, sono comunemente concordi in una precisa e non casuale differenziazione dei diversi approcci che l’uomo possa avere con il mondo del sovrasensibile. Alcuni errate commistioni etimologiche e linguistiche, che spesso albergano negli studi pur essenziali degli storici delle religioni, non riteniamo possano essere compresi e tollerati in ambito, come quello degli studi tradizionali, in cui l’erudizione risulta essere importante in vista di una più profonda comprensione simbolica ed intellettiva.

Nello specifico, ci riferiamo alla diffusa e ripetuta confusione di domini, di esatta e correlata terminologia tra differenziate sfere del Sacro, tra ciò che deve giustamente appartenere alla dimensione dogmatico – devozionale della religione e ciò che deve doverosamente essere di esclusiva pertinenza della conoscenza iniziatica. Tale specificazione polare sussiste da due fondamentali del rapporto tra Uomo e Divino, nell’ambito della pratica operativa che vi si attua e nell’ambito microcosmico con cui tale o talaltra assunzione realizzativa si connette. E’, pertanto, d’uopo evidenziare che la prima confusione da redimere è proprio quella tra Culto e Rito, tra una prassi religiosa invocatoria che ricerca fuori da sé il Dio, come ente personificato, il Dio o il Deus, ed una prassi misterico – teurgica di natura essenzialmente evocatorio, in cui il soprasensibile è inteso come Potenza da far risorgere attivamente da se stessi:

“Si può dunque parlare con diritto di una concezione attiva-intensiva del sacro, specificatamente romana… noi sappiamo anche che questi modi di una esperienza mediata e mitologizzata sono inferiori rispetto ad una esperienza diretta e assoluta, cioè senza forme e senza immagini… muta, essenziale” (Ea, Sul <<sacro>> nella Tradizione Romana, Krur 1929).

Il dominio della religiosità può essere inteso a sua volta sotto due prospettive: vi è il senso dato dall’arcaica venerazione, il “kairòs” dei Greci, il giusto tempo, la distanza,  oppure il famoso “colere Deos” dei Romani, in cui si innesta il significato etimologico del termine religioso connesso al verbo “relegere”  inteso come “raccogliere nuovamente”, come espresso da Cicerone (De natura deorum II, 28), quale rivolgimento verso il Mos Maiorum, la ritrovata sacralità degli Avi; inoltre, vi è il senso attribuito dalle religioni monoteistiche, quello riconnesso all’etimo del verbo latino “religare” ovvero una predisposizione a riallacciarsi ad un Ente, qualunque esso sia, estraneo a sé.  L’ambito microcosmico di riferimento che generalmente si definisce spirituale è un ambito che con lo Spirito ha poca pertinenza, avendone invece con l’ambito del piano sottile e psichico, dell’animico, del lunare, scriverebbe un ermetista.

La dottrina metafisica, infatti, fa riferimento ad una simbologia minerale, in cui vi sono tre elementi costitutivi e principali, che sono il fulcro di corretta ermeneutica tradizionale: Mercurio, Zolfo e Sale. Essi sono i tre aspetti della Natura, mediante i quali si sviluppa il Divino nella Manifestazione, secondo la tripartizione dello Yoga Sutra di Patanjali ovvero secondo la tradizionale tripartizione microcosmica: sattva, con una direzione ascendente e solare, corrisponde allo Zolfo, allo Spirito; rajas, con una direzione orizzontale e lunare, corrisponde al Mercurio ed all’Anima; tamas, con una direzione discendente, corrisponde al Sale, al Corpo ed alla Terra:

“I tre gunas debbono trovarsi in ciascuno degli elementi … essi si trovano in proporzioni differenti… stabilendo una sorta di gerarchia, che si può vedere analoga alla gerarchia che, da un punto di vista più esteso, si stabilisce tra i molteplici stati dell’Esistenza Universale” (Renè Guènon, Studi sull’Induismo, Edizioni Libritalia 1997, p. 49).

Differente è l’ambito di riferimento della prassi trasmutoria di natura magistico – misterica. Se il rajas esprime in termini orientali la direzione non solo orizzontale ma anche centrifuga della religiosità – essendo anche simbolicamente la luce lunare null’altro che un riflesso di quella solare –, il sattva esprime la verticalità centripeta  e solare dell’autentica spiritualità, quella inerente l’intera misteriosofia mediterranea, gli ambiti più reconditi del sacerdozio romano, l’intera tradizione ermetica d’Occidente e d’Oriente, senza esclusivismi parabolani di sorta. E’ il mondo della vera Iniziazione, quale realizzazione e risveglio di una potestà latente, non come un ingresso in una consorteria, in cui non vi è il riflesso lunare di un Culto, ma vi è l’azione magica di un Rito, non una celebrazione, non un cerimonialismo, ma un’attivazione intensiva di una vibrazione interiore, di un Sole Interiore:

”Tutte le entità… si uniscono ai principi causali originari, le une attraverso la follia amorosa, le altre attraverso l’amore divino per il sapere, le altre ancora attraverso la potenza teurgica, che è superiore ad ogni forma di saggezza e scienza umana…” (Proclo, Teologia Platonica, libro I, 25).

Per suddetti motivi, espressioni come “religioni misteriche” non hanno senso alcuno, per questo non potevano esservi i “fedeli di Mithra”, errato essendo anche l’espressione “culto misterico” riferito alle iniziazione eleusine: ontologicamente ciò che esprime una religiosità non può essere la misura e l’ottica d’interpretazione di una dimensione, quella iniziatica, che dalla medesima ottica si differenzia radicalmente. Nell’ambito della storia delle religioni, “mistico” “iniziatico” “religioso” “magico”… sono diventati quasi dei sinonimi e comprendiamo che ciò avvenga per l’approccio esterno alle tematiche su cui disquisiamo. Non comprensibile è che tali fraintendimenti alberghino nelle menti di coloro che presumono essere punti di riferimento di viatici differenti di adesione, di avvicinamento al Sacro:

”La virtù dinamica dei simboli si oppone dunque in un certo senso ad ogni analisi, ed è strumento e mezzo per pervenire alla sintesi. E come nella conoscenza discorsiva si arriva alla tesi, concettualmente, per via logica, partendo dall’ipotesi, così nell’endogenesi iniziatica si può pervenire alla sintesi, giovandosi delle virtù dinamica dei simboli, per via magica, partendo dalla condizione iniziale umana” (Pietro Negri, Conoscenza del Simbolo, Ur 1927).

Nella sfera del Mistico – ci sarebbe da fare una seria e lunga disamina sulla profonda confusione operata in ambienti cristiani tra piani di realizzazione mistica e piani di realizzazione metafisica, ai quali basterebbe rammentare il Guènon che hanno sempre in bocca oppure il buono e pagano Proclo – ci sono i fedeli, i devoti ed il loro culti; nell’ambito esoterico ci sono iniziati e riti ed ascesi.

Un diverso discorso è, infine, la possibile correlazione tra queste due differenti dimensioni del Sacro. Se la religiosità e l’iniziazione debbano essere correlate nell’ambito di una stessa tradizione, quale ascensione graduale da Luna a Sole, come nelle Metamorfosi di Apuleio, oppure se la seconda possa sussistere indipendentemente dalla prima, sono riflessioni importanti da porsi e su cui interrogarsi. Personalmente, riteniamo che l’esistenza di connessione diversa tra i due ambiti stia semplicemente a testimoniare la non esistenza di un paradigma unico ed irriducibile, il Sacro esprimendosi nei modi più opportuni, anche secondo tempi e circostanze adeguate. Le sterile diatribe secondo cui “per i Romani era così…”, “nell’Islam era così…”, non hanno molta aderenza con la pragmaticità che deve sussistere in un percorso di ascenso individuale. Noi riteniamo, sulla scorta degli insegnamenti di Evola e di Kremmerz e per quella che può valere l’esperienza personale, che la religiosità non sia più un supporto, un ausilio fondamentale al conseguimento di trasfigurazioni ben più verticali di quelle mistiche, ma oggi sia diventato un ostacolo dogmatico alla comprensione ermetica e magico – trasmutatoria. Forse ciò che era in passato il giusto nesso tra exoterismo ed esoterismo esprimeva, allo stato attuale è diventato una sorta di Guardiano della Soglia, una prova sfingetica di realizzazione, in cui il Sapienziale apre le porte del Tempio solo a coloro che comprendono che non esiste alcun Tempio o che il Tempio è vuoto. Nell’era dell’annichilimento mondialista non esistono ancore di salvataggio se non quella rappresentata dal risveglio della propria personalità. Il dogma, per noi, può rappresentare un ulteriore vincolo animico che si aggiunge ai già tanti che il potere sinarchico pone in essere:

“La peggiore sorta di uomini sono coloro che presentano nella veglia le caratteristiche proprie dello stato di sonno” (Platone, Repubblica, 567 B).

 
3
Spirituality / Re: Spiritual Syphillis
« Last post by IMPERIUM on August 21, 2017, 05:53:31 PM »
https://www.timesofmalta.com/articles/view/20170821/world/pope-says-migrants-rights-should-override-national-security-concerns.656173


 Monday, August 21, 2017, 17:15 by Reuters

Pope says migrants' rights should override national security concerns
Calls for solidarity at every stage of their journey


Pope Francis today urged political leaders to defend migrants, saying their safety should take precedence over national security concerns and that they should not be subjected to collective deportations.

His challenge to politicians, made in a comprehensive position paper on migrants and refugees, again appeared to put him at odds with the restrictive policies of a number of governments dealing with growing popular anti-immigrant sentiment.

"Solidarity must be concretely expressed at every stage of the migratory experience – from departure through journey to arrival and return," he said in a message ahead of the Roman Catholic Church's World Day of Migrants and Refugees.

 Migrants should be seen as "a true resource for the communities that welcome them" and be given freedom of movement, access to means of communication, access to justice and everyday rights such as opening a bank account
Calling for "broader options for migrants and refugees to enter destination countries safely and legally," he said the human rights and dignity of all migrants had to be respected regardless of their legal status.
"The principle of the centrality of the human person ... obliges us to always prioritise personal safety over national security," he said.
This appeared to be a reference to fears voiced in many European countries that refugees inflows could lead to security problems in their host countries. He said it was necessary "to ensure that agents in charge of border control are properly trained."
He called for "alternative solutions to detention" for illegal immigrants and said "collective and arbitrary expulsions of migrants and refugees are not suitable solutions".
Francis said migrants should be seen as "a true resource for the communities that welcome them" and be given freedom of movement, access to means of communication, access to justice and everyday rights such as opening a bank account.
Francis, an Argentine who has made defence of migrants a major plank of his papacy, has criticised anti-immigrant stands by national leaders including US President Donald Trump. Last year, Francis condemned then-candidate Trump's intention to build a wall on the border with Mexico.
Migrant children deserved particular protection, the pope said. They "must be spared any form of detention-related to migratory status," guaranteed access to primary and secondary education and have the right to remain when they come of age.
Francis's message immediately drew the ire of the right-wing Northern League party in Italy because it implicitly supported a controversial law proposal that would grant citizenship to children who are born in Italy of immigrant parents.
"The universal right to a nationality should be recognised and duly certified for all children at birth," the pope said.

Northern League leader Matteo Salvini responded: "If he wants to apply it in his state, the Vatican, he can go right ahead."

World leaders are due to commit their countries to two global compacts, one on refugees and the other on migrants, by the end of 2018 under the auspices of the United Nations.


-------------


Dal-Perfidu, dal Gizwita Mgiddem: dal-anti-Krist.
Feeding the Christian Cretins the Jesus Poison.
And behind it all: The Jews.



00508
The Golden Dawn
Imperium
4
World Issues / Re: Spain
« Last post by IMPERIUM on August 21, 2017, 05:40:21 PM »
https://www.timesofmalta.com/articles/view/20170821/world/barcelona-attack-suspect-arrested-spanish-media.656171?utm_source=tom&utm_campaign=top5&utm_medium=widget


 Monday, August 21, 2017, 16:59

Barcelona attack suspect shot dead - Spanish media
22-year-old suspect was wearing explosive belt


The main suspect in the Barcelona van attack that killed 13 people last week, 22-year-old Younes Abouyaaqoub, was shot dead by police this afternoon, Spanish newspaper La Vanguardia said.
READ: Suspect fled on foot and then stabbed van driver to death
Spanish police declined to confirm the report but said on Twitter that they had shot a man dead following an "incident" in Subirats, west of the city, without giving further details.
Police said the person shot was wearing an explosive belt, confirming similar reports in other Spanish news outlets.

------------


Now, start hanging his entire family, up to 2nd cousins.
Hang them naked, soaked in pig's blood and fat.
That, will make them think twice - It's been done in India by the British and by General Pershing in Indonesia.



00508
The Golden Dawn
Imperium
5
World Issues / Re: Spain
« Last post by IMPERIUM on August 21, 2017, 05:08:13 PM »
https://elpais.com/ccaa/2017/08/20/catalunya/1503241502_271795.html


 Atentado en Barcelona y Cambrils, últimas noticias en directo
Un hombre "con los rasgos de Younes Abouyaaqoub" ha sido abatido en Subirats. La policía le considera el autor material del atropello de La Rambla. En la localidad turística de Tarragona, cinco terroristas fueron abatidos

Fuentes de la lucha antiterrorista confirma que un hombre "con los rasgos de Younes Abouyaaqoub", sospechoso del atentado terrorista,  ha sido abatido en Subirats. EL PAÍS ha accedido a las fotos que prueban que huyó por el Mercado de la Boquería. Esta madrugada ha habido nuevos registros en Ripoll. Una furgoneta atropelló el jueves por la tarde a decenas de personas y el ataque fue asumido por el ISIS. El atentado dejó 15 muertos (después de que Interior incluyese al joven encontrado en Sant Just apuñalado). Todas las víctimas mortales, identificadas: 6 españoles, 3 italianos, 2 portugueses, 1 belga, 1 estadounidense, 1 canadiense y 1 australiano. Por la noche, en Cambrils, cinco presuntos terroristas fueron abatidos cuando trataban de replicar la matanza de la capital catalana. Una mujer murió en esta localidad turística. Por el momento hay cuatro supuestos terroristas detenidos: uno en Alcanar, nacido en Melilla; y otros tres en Ripoll, de origen marroquí.

----------


View photo.
This piece of shit has finally been caught.
Now, start hanging his entire family, up to 2nd cousins.


Independent.ie‏Verified account @Independent_ie  16m16 minutes ago
More
 Barcelona attack: Man 'wearing explosive belt' shot in suburb of Subirats http://indo.ie/zIzx30eyZf2

-----

Voice of Europe‏ @V_of_Europe  16m16 minutes ago
More
 BREAKING: Live blog of Spanish paper El Pais says Barcelona attacker wearing explosive belt 'shot and killed' https://elpais.com/ccaa/2017/08/20/catalunya/1503241502_271795.html


00508
The Golden Dawn
Imperium
6
Count the Immigrants / Re: Joys of Multiculturalism
« Last post by IMPERIUM on August 21, 2017, 04:49:43 PM »
http://netnews.com.mt/2017/08/21/glieda-falbert-town-mara-attakkata-u-tlieta-arrestati/


Ġlieda f’Albert Town – mara attakkata u tlieta arrestati

Tliet persuni kienu arrestati wara ġlieda li żviluppat ftit wara nofsinhar fiż-żona ta’ Albert Town fil-Marsa.

Jirriżulta li għal xi raġuni nqalgħet kommossjoni u żviluppat ġlieda, fejn fost l-oħrajn mill-inqas tliet Somali attakkaw ukoll Maltija u raġel li kien qed jakkumpanjaha fil-vettura, u kkawżawla ħsara fil-vettura tagħhom.

Malli daħal ir-rapport, fil-post waslu numru ta’ uffiċjali tal-Pulizija mir-Rapid Intervention Unit kif ukoll mid-distrett tal-Belt Valletta li wettqu tfittxijiet fiż-żona kif ukoll fuq numru ta’ persuni li kienu fil-madwar.

Fost l-oħrajn ġew irkuprati numru ta’ oġġetti bħal biċċa njama kbira, li allegatament intużat biex twettqet ħsara fuq il-vettura privata u li ntremiet mill-akkużati qabel il-wasla tal-Pulizija. Saret ukoll tfittxija għal ġebla li jidher li twaddbet lejn il-vettura.

L-investigazzjonijiet tal-Pulizija għadhom għaddejjin, bl-akkużati li ġew immanettjati u ttieħdu lejn l-għassa biex jassistu lill-Pulizija.

---------------


So, the two Lesbic Prostitutes agree to deprive Defend Europe from a glass of water.
Defend Europe whose ship C-Star is defending Malta and her People.
And yet, the Squalids and Christian Hypocrites are quite happy to protect and accept MOAS and the other People traffickers, who bring in these African primitives.

Why is this?
Because both parties are terrified of the Jews, who control the world's Media, control politicians in Brussels, gag all Patriotic sentiments.
Joey ta Burmarrad, dak li kakka tahtu fis-siegha tal-prova, imwerwer mil-Lhud.


And when they, Them say jump, he cringes and says: How high?
They must have him on a barrel - why?
Eh why! Guess why.




00508
The Golden Dawn
Imperium
7
Archaeology / Re: Varna Prehistoric Cemetery (Bulgaria 6,500 years ago)
« Last post by IMPERIUM on August 21, 2017, 03:17:03 PM »
http://www.novinite.com/articles/117538/New+Thracian+Tomb+Archaeology+Complex+Opens+for+Visitors+in+Bulgaria


 New Thracian Tomb Archaeology Complex Opens for Visitors in Bulgaria


Bulgaria's newest archaeological complex consisting of a tomb of an Ancient Thrace aristocrat and displaying a uniquely preserved Thracian chariot has been opened in the village of Karanovo Saturday.

The archaeological complex entitled “The Eastern Mound – Chariot and Tomb of a Thracian Aristocrat from 1st Century AD” is located near the town of Nova Zagora, right off the Trakiya Highway, the major route from the capital Sofia and a number of larger cities to the southern Bulgarian Black Sea coast, and is expected to attract a huge number of tourists.

The tomb and the four-wheeled chariot were discovered in the fall of 2008 including the remains of two horses and a dog.

In addition to have four wheels, which is a very rare archaeological find, the chariot is remarkable for the large size of its wheels – 1.2 meters in diameter. It also features well preserved bronze decoration.

All the finds are displayed in the tomb in their original spots.

The tomb was opened by Deputy Culture Minister Todor Chobanov, who thanked several private firms that sponsored the project and made possible the opening of the preserved Thracian tomb for visitors.

----


Read previous posts



00508
The Golden Dawn
Imperium
8
On Religion / Re: The Call of the Oaken Grove
« Last post by IMPERIUM on August 21, 2017, 02:55:28 PM »
READ PREVIOUS POST


https://www.youtube.com/watch?v=_T_uNqqGfag


 Det som engang var (What once was)


 This Hateful Religion of Death -
a religion perverted by the Pharisee dwarf, Saul:
who created Jesus, the very first Anti-Kristos in order to murder Christ.



 Jesus, the abominable Jew - as against the Aryan Kristos.
Read again: Post 75
http://www.vivamalta.net/VMforum/index.php?topic=11134.msg197074#msg197074



00508
The Golden Dawn
Imperium
9
Media - General / Re: The Jewish Question
« Last post by IMPERIUM on August 21, 2017, 02:33:50 PM »
https://www.youtube.com/watch?v=ng5h9fL7414


 The Menace of the Jew....


-----

00508
The Golden Dawn
Imperium
10
Media - General / Re: The Jewish Question
« Last post by IMPERIUM on August 21, 2017, 02:28:57 PM »
https://www.youtube.com/watch?v=fkqKlBzVgaw


 Dr Joseph Goebbels - The International Jew

-----------


00508
The Golden Dawn
Imperium
Pages: [1] 2 3 ... 10
SMF 2.0.12 | SMF © 2016, Simple Machines
TinyPortal © 2005-2012

VivaMalta - The Free Speech Forum, Recent Posts - Theme by Mustang Forums