VivaMalta - The Free Speech Forum - NO REPORTER INTERVIEW NORMAN LOWELL

Welcome, Guest. Please login or register.
October 20, 2017, 03:40:52 AM

Home Help Search Login Register
+  VivaMalta - The Free Speech Forum
|-+  VivaMalta News
| |-+  Past Events
| | |-+  NO REPORTER INTERVIEW NORMAN LOWELL
0 Members and 1 Guest are viewing this topic. « previous next »
Pages: [1] Go Down Print
Author Topic: NO REPORTER INTERVIEW NORMAN LOWELL  (Read 497 times)
IMPERIUM
Norman Lowell
Global Moderator
Senior Member
*****
Offline Offline

Posts: 15196


« on: March 03, 2017, 02:45:16 PM »

http://www.noreporter.org/index.php?option=com_content&view=article&id=25390:imperium-europa-cresce-a-malta&catid=14:note&Itemid=18


NO REPORTER INTERVIEW NORMAN LOWELL


Imperium-Europa cresce a Malta


 Imperium è un partito giovane che sta raccogliendo consensi a Malta. Qual è stato il vostro ultimo risultato elettorale e a quanto vi posizionano i sondaggi?

Noi siamo in fase ascendente, mediamente raddoppiamo il consenso a ogni elezione:  1.600, 3.600, 7,600 e così via. Considerate che l'elettorato maltese è composto di circa trecentomila persone e che alle prossime elezioni noi contiamo di raggiungere diciassettemila voti.
Il popolo si sente tradito dall'opposizione che si definisce nazionalista ma che esprime un partito vuoto di valori e di idee che ha solo una dialettica gesuita.

Malta si trova al crocevia tra Europa ed Africa proprio mentre l'Africa sta invadendo l'Europa. Possiamo considerare Malta come il ridotto europeo più avanzato che non deve cadere?

E sì!  Malta è cruciale. Dobbiamo fermare queste invasioni dal mare, questa  politica genocida.  E soltanto Noi, di Imperium Europa, abbiamo le basi ideologiche per affrontare e superare una prova così decisiva.

Com'è oggi la situazione dell'immigrazione a Malta?

Come ovunque: i media predicano l'abbraccio caritatevole che diventa un soffocamento di forme e di civiltà. Noi vogliamo salvare quest'Isola Sacra dal disastro del melting pot,

Proponete anche delle ricette economiche e sociali al capitalismo?

Il problema è che questo capitalismo non è più produttivo, ma finanziaro, in mano agli usurai.  Il capitalismo produttivo a volte è conscio  dei problemi identitari. Pensiamo a Ford, Thysen, e Krupp e non esclude che ci siano altri valori al di sopra del profitto.

Quali sono i riferimenti del vostro pensiero?

Naturalmente, Quennon, Julius Evola, Fridriech Nietsche, Dr William Pierce, Prof Kevin MacDonald, Serrano e altri...

il loro sito web:
http://imperium-europa.org/
« Last Edit: March 03, 2017, 03:05:58 PM by IMPERIUM » Report to moderator   Logged
Boycott The Times and The Sunday Times.
Do not post there, do not buy a copy of either, do not advertise.
Hurt Them in the only way they understand.

BOYCOTT THE TIMES
 Imperium 1107

Pages: [1] Go Up Print 
« previous next »
 
SMF 2.0.12 | SMF © 2016, Simple Machines
TinyPortal © 2005-2012

VivaMalta - The Free Speech Forum, NO REPORTER INTERVIEW NORMAN LOWELL - Theme by Mustang Forums